Giugno 20, 2024

DiVino Festival 2023 – XVII edizione

Oscar Farinetti premiato al DiVino festival, la vetrina internazionale sul vino in programma a Castelbuono (PA) il prossimo weekend. Oltre 200 cantine presenti. Street food, degustazioni, incontri, masterclass e visite 

Il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, è l’ospite più atteso della nuova edizione del DiVino Festival, la vetrina internazionale sul vino e sulle eccellenze del territorio che per tre giorni – il prossimo fine settimana, dal 30 giugno al 2 luglio – trasformerà il borgo di Castelbuono, sulle Madonie, in un’enorme (virtuale) tavola imbandita, tra visite alle cantine e ai laboratori, stand di degustazione, incontri e il premio Gusto DiVino alle eccellenze del settore. Un omaggio ai vini che nascono dall’inventiva di giovani cantine e dalla sicurezza di quelle più rodate, si va dalle etichette più accreditate a quelle di nicchia; ma anche i sapori di una volta e quelli di ultimissima generazione. Insomma, sarà veramente un’immersione nel buon gusto e nel buon bere. DiVino Festival, diciassettesima edizione prenderà il via venerdì 30 giugno alle 11.30 con la visita guidata alla cantina Abbazia Santa Anastasia, una delle realtà più note del territorio, conosciuta e apprezzata per i suoi vini innovativi e biodinamici: qui i partecipanti avranno l’opportunità di degustare tre calici delle migliori etichette locali. Nel pomeriggio, alle 17, apriranno gli stand enogastronomici lungo via Sant’Anna: 19 eccellenze siciliane, tra cui aziende storiche come Tomarchio (bibite dal 1920), Antica Focacceria San Francesco (dal 1856), Antico Forno Valenti (dal 1887), e altri, tra birre artigianali, aperitivi siciliani, biscotti madoniti e confetture a km0. Nel corso del festival saranno organizzate masterclass gratuite con degustazioni, per approfondire le conoscenze sul mondo del vino. Attenzione alle intolleranze alimentari e alla celiachia, con birra e street food senza glutine.  Alle 18, al museo naturalistico “Francesco Minà Palumbo”, convegno con degustazione sulla biodiversità enologica e vitivinicola in Sicilia. La prima giornata di festival si concluderà con uno spettacolo di due talentuosi comici di Zelig, Carlo Amleto e Vincenzo Comunale sul palco in piazza Castello.

Seconda giornata (sabato 1 luglio): si inizia alla scuola elementare Gino Strada con la sesta edizione del concorso gastronomico “Un piatto da ricordare“; alle 18, in piazza Margherita, spettacolo circense e giocoleria di Jonathan Marquiz. Alle 21.30 in piazza Castello, cerimonia di consegna del premio internazionale Gusto Divino ai quattro vincitori, tutte personalità di spicco dell’enogastronomia: il fondatore di Eataly Oscar Farinetti, sarà premiato per lo straordinario contributo alla promozione dei prodotti gastronomici italiani nel mondo; grazie alla sua visione imprenditoriale, ha aperto sedi Eataly nelle più importanti città, diventando un ambasciatore della cucina italiana e dei prodotti di qualità. Premiata Ylenja Lucaselli per il suo ruolo fondamentale nella promozione dell’enoturismo e per il suo impegno come global advisor della Southern Glazer’s Wine and Spirits, azienda con sede a Miami e in Texas, che distribuisce circa 60 milioni di bottiglie di cantine italiane negli Stati Uniti. E ancora, Walter Massa, rinomato enologo, riconosciuto come “Re del Timorasso“, primo a credere nelle potenzialità di questo vitigno autoctono a bacca bianca, attraverso cui è stata valorizzata e promossa la zona dei Colli Tortonesi attraverso la produzione di vini di alta qualità. Massa ha collaborato con altri produttori locali ed è riuscito a limitare gli impianti per preservare l’autenticità del suo territorio. E un riconoscimento va ad Angelo Mangano, giornalista appassionato, autore di servizi che spaziano dalla cronaca all’enogastronomia, premiato per il suo lavoro in Mediaset e per Studio Aperto, attraverso cui ha contribuito a far arrivare le bellezze della Sicilia alla ribalta nazionale. Durante la serata, performance l’omaggio dei Totò on the Road al Principe della risata, e dei Colpa d’Alfredo a Vasco Rossi.


Domenica 2 luglio, terza e ultima giornata del festival: il cuore sarà dalle 16.30 alle 21.30 (ultimo accesso alle 20), il Salone del vino, con etichette di oltre 200 cantine in degustazione al chiostro San Francesco. Gli appassionati potranno scoprire e apprezzare la varietà e la qualità dei vini di produttori locali, nazionali e internazionali. Previste visite in cantina, degustazioni e prodotti anche nell’area street food di via Sant’Anna sin dalla mattina; dirette e djset di Radio One; truccabimbi e  facepainting per i più piccoli e spettacolo di magia di Harry Magnum Potter, oltre alle performance on the road di Fabrizio Campo con il suo spettacolo “Con-tatto”. Chiudono gli Aironi, tribute band dei Nomadi, in piazza Castello.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Castelbuono con il contributo degli assessorati regionali al Turismo, Attività produttive e Agricoltura, è gestita dall’Associazione Baz’art Sicilia.

Quasi tutte le attività sono a ingresso gratuito, quelle che prevedono un ticket sono in prevendita su Eventbrite o rivolgendosi all’organizzazione tramite whatsapp al +39.347.7017847.