Maggio 27, 2024

Cantine Nicosia : una storia e una passione per il vino lunga più di un secolo

Le pendici del vulcano più grande d’Europa rappresentano un terroir eccezionale per vini  dal gusto unico. 

A Trecastagni, sorge l’azienda Cantine Nicosia  che da oltre un secolo racconta attraverso i suoi vini tutta l’essenza del territorio.

Nel variegato universo della viticoltura siciliana, i vini dell’ Etna rappresentano l’identità di un territorio unico e il simbolo di generazioni di produttori di vini definiti eroici per le difficoltà oggettive di coltivare uve in questa zona.

Oggi i vini dell’Etna godono di grande successo,  sia sui  mercati nazionali che internazionali, come  testimonia la crescita  qualitativa e quantitativa  del numero di  vini  e produttori  che in venti anni è passato da appena una decina agli attuali duecento.  

Noi ci troviamo sull’Etna e quello che facciamo è raccontare il vulcano,  raccontare le produzioni di questo fantastico territorio – sottolinea Graziano Nicosia alla guida dell’azienda assieme al fratello Francesco – la particolarità di questa zona è di essere al sud, in una zona calda, ma con  altitudini importanti  che ci permettono di produrre  vini  di montagna pur essendo in Sicilia. Mi riferisco al  bianco e al rosso di contrada Monte San Nicolò, mentre sul Monte Gorna  produciamo  il bianco,    il rosso ma anche il rosso riserva che deve stare minimo quattro anni in affinamento prima della sua uscita sul mercato”.

Cantine Nicosia è una delle aziende  storiche del territorio con  una tradizione lunga ben 125 anni rappresentata da cinque generazioni. Il suo racconto dei vini dell’Etna è una narrazione affascinante specchio della bellezza dei  luoghi che la circondano.

Dai vini dell’Etna si passa alle altre eccellenze vitivinicole delle cantine Nicosia  provenienti dal   territorio di Vittoria. “ Con la linea “Sosta Tre Santi”   –   continua nel suo racconto Nicosia – presentiamo il nostro Nero d’Avola, mentre  alla linea “Fondo Filara” appartengono i monovarietali che coltiviamo sempre nel territorio di  Vittoria, quindi il Frappato, il Nero d’Avola,  il Sirah e come bianchi il Grillo e l’Insolia. Tengo a sottolineare che tutte le tenute sia sull’Etna che su Vittoria sono coltivate in biologico, inoltre  da qualche anno abbiamo una linea di vini sia biologici che vegani adatti a chi segue questo genere di alimentazione”.

Tra i fiori all’occhiello delle cantine Nicosia figura  la vasta gamma di spumanti, circa ottantacinquemila bottiglie prodotte con metodo classico, a cui oggi si aggiunge un nuovo spumante che sarà presentato tra qualche settimana in occasione di  Vinitaly 2023 in programma dal  2 al 5 aprile prossimo, come ci conferma Graziano Nicosia:

 “Quest’anno a Vinitaly  2023  presenteremo “EN PRIMERE”, il nostro nuovo spumante metodo classico  con sessanta mesi  di maturazione sui lieviti.  Abbiamo dovuto aspettare molto prima di poterlo presentare  ma  siamo veramente contenti di farlo quest’anno. Un’altra  novità  in programma a Vinitaly riguarda la presentazione dei vini Frappato  e Nerello Mascalese senza solfiti  aggiunti,  e poi ovviamente faremo conoscere le nuove annate dei vini prodotti sull’Etna  e su Vittoria.  Vinitaly sarà anche l’occasione per  far conoscere la  filosofia aziendale, focalizzandoci molto sull’impegno che la nostra azienda sta mettendo sul tema dell’ecosostenibilità