Giugno 20, 2024

Sassonia, grandi eventi. Dagli Europei di calcio al Canaletto Festival.

Dresda nei giorni del Canaletto Festival. Foto: Sven Doering/ Dresden Marketing GmbH

Lipsia ospita quattro partite del Campionato Europeo di calcio, tra cui Italia – Croazia il 24 giugno, e trasforma questo grande evento in una festa per tutti! L’estate è la stagione giusta per vedere Dresda nel pieno della sua vitalità: da non perdere “La notte dei Castelli” e il “Festival di Canaletto”. Riflettori sempre puntati sul mondo dell’arte: a Dresda il 24 agosto inaugura la mostra dedicata ai 250 anni di Caspar David Friedrich, mentre a Lipsia l’opera di Monet “La cattedrale di Rouen” si può ammirare a 360° nel nuovo panorama di Yadegar Asisi.

Lipsia sulla scena europea del calcio dal 14 giugno al 14 luglio 2024.

Sale la febbre per il calcio nella città di Bach, a pochi giorni dalla chiusura del festival annuale dedicato all’amato compositore classico. C’è attesa per le quattro partite che si giocheranno allo stadio di Lipsia nei giorni: 18 giugno – Portogallo vs la Repubblica Ceca, 21 giugno – Olanda vs Francia, 24 Giugno – Croazia vs Italia, 2 luglio – Ottavi di Finale! Sotto i riflettori del Campionato europeo di calcio 2024, Lipsia si prepara ad accogliere tifoserie e visitatori trasformando il centro cittadino e soprattutto la Augustus Platz in un’enorme festa del calcio europeo. Spettacoli di strada, proiezioni pubbliche di tutte le 51 partite in calendario, concerti dal vivo, un piccolo campo da calcio per divertirsi ma anche itinerari d’arte e cultura e molto altro ancora: dal 14 giugno al 14 luglio a Lipsia ce n’è per tutti i gusti!

Skyline di Lipsia, grattacielo la torre. Foto: Ronny Friedrich/Lipsia Viaggio

La Notte dei Castelli di Dresda il 20 luglio 2024

Fino a tarda notte si balla e si vivono inusuali esperienze multimediali e sensoriali, nella cornice fantastica dei parchi dei castelli dell’Elba, le ex residenze reali di Albrechtsberg, Lingner e Eckberg. Dresda si colora come non mai nella fantasmagorica notte dei castelli. Concerti di musica di vario genere (jazz, rock, tango, musica latina e altro) e piste da ballo ritmano questa passeggiata notturna piena di sorprese che si conclude al Saloppe, un’area verde sulle sponde del fiume Elba, tra il castello di Albrechtberg e la Neustadt, dove si trova la più popolare e antica taverna di Dresda. Tra balli, tante delizie culinarie, birre locali e i vini del vigneto di Proschwitz, la festa prosegue qui fino alle prime ore del mattino. I momenti salienti sono i fuochi d’artificio sul fiume Elba e lo spettacolo di proiezioni multimediali sulla facciata del castello di Albrechtsberg. Il biglietto per accedere alla magica Notte dei colori costa 52,50 euro. Solo con il biglietto VIP, al costo di 185 euro, si può entrare nel castello di Albrechtsberg come ospiti e gustare un buffet di alta qualità. http://www.dresdner-schloessernacht.de (sito solo in tedesco).

Notte al Castello di Dresda. Foto: Michael Schmidt

La migliore musica da camera al Castello di Moritzburg dal 2 al 18 agosto.

Nei giorni del prestigioso festival musicale, Moritzburg è una meta assolutamente consigliata nei dintorni verdi di Dresda, per vedere natura, architettura barocca e musica fondersi insieme e creare atmosfere indimenticabili. Sotto la direzione artistica del violoncellista Jan Vogler, sono previsti in totale 19 eventi sullo sfondo del magnifico Castello di Moritzburg. 27 solisti internazionali di diverse generazioni celebreranno la diversità della musica da camera sulla terrazza del Castello di Moritzburg. Tra le novità di questa 32esima edizione c’è la Notte del Tango il 16 agosto e il doppio concerto il 10 agosto, prima nella chiesa e poi sulla terrazza del castello con visita annessa alle sale interne. Durante il Picnic musicale di Proschwitz l’11 agosto e nella Serenata di Moritzburg il 12 agosto, saranno i talentuosi studenti dell’Accademia di Moritzburg provenienti da tutto il mondo ad esibirsi. Mentre al centro della serata al Kulturpalast ci saranno due opere di Richard Strauss in occasione del 160° anniversario della sua nascita.

ll castello di Moritzburg. Foto: Franco Cogoli

Il Festival di “Canaletto” a Dresda dal 16 al 18 agosto.

Due giorni di grande vitalità e divertimento, intitolati al grande artista veneziano che dipinse le migliori vedute di Dresda, per celebrare gli incontri, le diversità ed esprimere la gioia di vivere di Dresda. Visitatori da tutto il mondo restano affascinati dalla concentrazione di eventi, dalla varietà dei generi musicali, dall’ esperienze uniche per grandi e bambini e dall’offerta culinaria che spazia dalla cucina tradizionale sassone alle specialità internazionali.

“Il grande recinto vicino a Dresda” di Caspar David Friedrich (1774-1840). Foto: Michael Hennig

La mostra “Caspar David Friedrich. Dove tutto ebbe inizio” dal 24 agosto 2024 al 5 gennaio 2025 e dal 24 agosto al 17 November 2024 a Dresda.

In occasione del 250° compleanno del più famoso artista romantico tedesco, le Collezioni Statali d’Arte di Dresda organizzano una grande mostra nell’Albertinum e nel Kupferstich-Kabinett su Caspar David Friedrich e la sua straordinaria opera. Con 14 opere, tra cui “La croce in montagna”, “Due uomini in contemplazione” e “Due uomini che contemplano la luna”, il museo Albertinum di Dresda possiede una delle più grandi collezioni di tutte le fasi creative di Caspar David Friedrich. Le Collezioni d’arte statali di Dresda inaugurano la grande mostra “Caspar David Friedrich. Dove tutto ebbe inizio”, che raccoglie l’eccezionale capacità di Friedrich di unire natura e romanticismo nell’arte. La mostra si tiene in due sedi: all’Albertinum dal 24 agosto 2024 al 5 gennaio 2025 e al Kupferstich-Kabinett del Palazzo Reale dal 24 agosto al 17 novembre 2024. L’anniversario nel 2024 del 250esimo compleanno di Caspar David Friedrich rappresenta una spinta importante a visitare la Sassonia. Possibilità di esplorare la regione sulle orme del grande pittore romantico lungo escursioni a piedi e corsi di pittura nella natura della Svizzera Sassone.

Il nuovo panorama di Yadegar Asisi al Panometer di Lipsia. Foto: Tom Schulze

LA CATTEDRALE DI MONET a Lipsia.

Con il panorama a 360° “LA CATTEDRALE DI MONET – Libertà di pittura” alto 32 metri, Yadegar Asisi invita in un viaggio pittoresco nella città francese di Rouen intorno al 1890. L’attenzione è rivolta all’imponente cattedrale della città, immortalata dal pittore Claude Monet in una serie di 33 dipinti. Ispirato da questo, Asisi creò il suo primo panorama dipinto su una tela di 6 x 2 metri (in stile impressionista) – che fu successivamente digitalizzato e ingrandito fino all’impressionante 32 × 110 metri per il Panometro di Lipsia. L’immagine circolare mostra la tipica vita quotidiana dell’epoca: i residenti passeggiano per i vicoli davanti alla cattedrale, si vede il primo tram, i commercianti vendono le loro merci. Allo stesso tempo, nell’opera d’arte a 360° si nascondono numerosi pittori dell’epoca, come Van Gogh, Renoir e Monet. Rumori di sottofondo e musica che riflettono l’atmosfera della fine del XIX secolo, nonché una simulazione di luci diurne e notturne riportano in vita il passato della Francia. La visione avviene al piano terra o dai vari livelli della piattaforma visitatori alta 15 metri.