Aprile 17, 2024

Etna Wine Forum, arrivederci al 2024

La seconda edizione fa già pensare al prossimo anno: oltre 2.000 persone a Villa delle Favare, 36 le cantine aderenti per un evento che si candida ad essere polo attrattivo per l’Etna.

Il Sindaco di Biancavilla Antonio Bonanno: “La strada è quella giusta, la collaborazione e la visione comune la ricetta per crescere insieme”

Si è conclusa la II edizione dell’Etna Wine Forum a Biancavilla, l’evento che promuove i vini del vulcano attivo più alto d’Europa e la sua economia: grande affluenza di pubblico a Villa delle Favare nella tre giorni pensata dal Comune di Biancavilla e un progetto che ha definito i suoi assi portanti per il prosieguo della kermesse.

Trentasei le cantine presenti ma anche due oleifici e tanti spunti raccolti per un evento che guarda al futuro: “Siamo contenti di questa edizione appena terminata – sottolinea il Sindaco Antonio Bonanno – Biancavilla vuole riaffermare il suo ruolo nel mondo del vino di qualità e l’Etna è un palcoscenico che ha ancora tanto da raccontare”.

Un areale della DOC Etna di gran pregio ma che si è affermata sulla scena economica del vulcano per la produzione dell’olio e dei fichi d’India: un’azione sinergica con tutti gli attori dell’economia dell’Etna per raccontare l’alto valore di un territorio straordinario.

Tanti gli appuntamenti dedicati che hanno scandito i momenti della seconda edizione dell’Etna Wine Forum ad iniziare dall’evento a cura de Le Donne del Vino che ha coinvolto le scuole, le visite in cantina pensate per gli oltre trenta giornalisti presenti, la degustazione guidata da Emanuele Gobbi su “Le altre identità del Carricante: freschezza e sapidità per un grande racconto dei bianchi dell’Etna” e quella a cura della guida Slow Wine con i premiati etnei.

Momento clou la Domenica 1 Ottobre con il convegno “Etna Wine Forum – L’economia del vulcano” dove hanno partecipato diversi esponenti delle istituzioni e del mondo dell’economia e poi il gran finale con i banchi di assaggio grazie al coinvolgimento delle cantine locali e di tutto il territorio dell’Etna.


Tra le tante novità di questa nuova edizione anche l’Etna Wine Contest, ecco i riconoscimenti assegnati al termine di una degustazione alla cieca di una giuria composta da tre sommelier dell’Onav e tre giornalisti nazionali:

Miglior Etna Bianco: N’ettaro Etna Bianco 2022 – Masseria Setteporte

Miglior Etna Rosato: Etna Rosato 2022 – Cantine Patria

Miglior Etna Rosso: Passorosso 2021 – Franchetti

Miglior Spumante dell’Etna: Etna Spumante Rosato DOC Metodo Classico Brut
2020 – Cantine Nicosia

Imprenditoria femminile: Enrica Camarda

Imprenditoria Giovanile: Giacomo e Fabrizio Tenute Foti Randazzese

Cantina Ospite: Caravaglio con la Malvasia delle Lipari

L’evento, voluto dal Comune di Biancavilla è stato realizzato con il contributo della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia, dell’Assessorato dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea e Assessorato delle autonomie locali e della funzione pubblica e gli sponsor Perdomini, Amorim, Free Ice, Gasline, Ardeseal e Welabel.

Appuntamento alla terza edizione dell’Etna Wine Forum.


Cantine presenti: Le due Tenute, Terrafusa, Tenuta del Vallone Rosso, Grottafumata, Podere dell’Etna segreta, Terre di Montalto, Masseria Setteporte, Tenuta di Fessina, Pietrardita, Vigne di confine, Foti Randazzese, Travaglianti, Serafica Terra di Olio e Vino, Planeta; Alessandro Serughetti, Barone Beneventano della Corte, Nicosia, Stanza Terrena, Enrica Camarda, Passopisciaro, Murgo, Generazione Alessandro, Tornatore, Eudes, CVA, Feudo Cavaliere, Firriato, Terra Costantino, Fischetti, Giovinco, La Gelsomina – Tenute Orestiadi, Duca di Salaparuta, Mandrarossa, Patria. Cantina Ospite Caravaglio che dalle vulcaniche Isole Eolie sbarcherà presto sul vulcano attivo più alto d’Europa.

Partecipa anche l’Enoteca dell’Etna, le associazioni AIS, l’ONAV,

Le Donne del Vino, l’Istituto Alberghiero IPSSAT Rocco Chinnici ed i banchi di assaggio con la ristorazione ed i prodotti tipici di Biancavilla.

Partner tecnico DegustEtna.